Come ti anniento le fake news

Giovanni Zagni

La redazione di Siamo Jedi intervista Giovanni Zagni, direttore di Pagella Politica, progetto che ha l’obiettivo di monitorare ciò che viene detto dai politici italiani per poi analizzarne la veridicità. 

Il progetto di cui si fa portavoce fa il suo esordio nel 2012 – epoca d’oro dei talk show televisivi – con l’obiettivo di verificare l’attendibilità delle dichiarazioni dei politici. Stesso scopo che viene perseguito tutt’oggi, in una realtà in cui le “false notizie” circolano ad una velocità incontrollabile sia sui media online che su quelli offline. 

Durante l’intervista, vengono affrontati temi che vanno oltre il lavoro di Pagella Politica in senso stretto. Si parla infatti delle fake news in maniera generica, ma anche all’interno di ambiti specifici proprio come quello politico. 

“Quali sono le motivazioni di chi crea contenuti disinformativi?”

“Soprattutto molti anni fa, molta gente creava disinformazione per un ritorno economico. Oggi c’è chi diffonde false informazioni in modo inconsapevole e chi, realtà più spinosa, per un fine politico o per cercare di influire nel dibattito pubblico di un altro Paese.”

“Quando un politico ci risponde siamo molto contenti perché significa che abbiamo fatto bene il nostro lavoro e che il nostro messaggio è arrivato a chi doveva arrivare […] spero che reagiscano di più e soprattutto spero che si arrabbino di più tutti, perché significherebbe che stiamo facendo davvero bene il nostro lavoro.”

Giovanni Zagni ci racconta in modo semplice ma non banale cosa significa il termine “fake news” e come riuscire ad accorgersi se la fonte di un’informazione sia sicura e autorevole, oppure se sia meglio non darci troppo peso o fare qualche ricerca in più prima di fidarci della sua veridicità.

Momenti salienti sono quelli incentrati sull’educazione e sull’importanza della media literacy per convivere con le fake news e su come queste si siano insinuate tra la popolazione durante il periodo della pandemia. 

Caterina Fava e Sara Risolo